com'è strutturato il corso

biposto didattico con pilotaggio assistito

10 lezioni pratiche e teoriche di tecnica di decollo : si svolgono in " campetto ",cioè in un ampio prato con lieve pendenza e terminante con un grande prato pianeggiante ; qui si impara la corretta tecnica di pilotaggio per decollare in sicurezza; in ogni lezione in "campetto" viene trattata la parte teorica riguardante l'aerodinamica e la sua applicazione in tecnica di pilotaggio. 

 

  • 3 biposti didattici : dalla sesta lezione si abbinano ai "campetti " i biposti didattici ; nel biposto con istruttore, l'allievo ,conduce personalmente il volo ( da subito dopo il decollo fino all'atterraggio ) seguendo le istruzioni per l'apprendimento della tecnica di pilotaggio in volo , dell'approccio corretto in fase di atterraggio e del rispetto delle regole di precedenza in volo.
  •  Ogni lezione in biposto è completata da un breefing pre volo (riguardante la meteorologia  e valutazione  delle condizioni aerologiche) e post volo sulla tecnica di pilotaggio adottata .

35 voli in singolo : al raggiungimento di un'adeguata tecnica di decollo in campetto , di  pilotaggio in volo e di  un buon approccio in fase di atterraggio con il biposto didattico,  si passa alle lezioni di volo in singolo ;  l'allievo sarà assistito in decollo dallo stesso istruttore che gli  ha insegnato la tecnica di decollo ; in atterraggio sarà controllato dall' istruttore con il quale ha seguito le ultime lezioni in biposto didattico . In volo  , l'allievo,  è radioassistito e guidato nell'esecuzione degli esercizi di volo. Al primo volo in singolo seguirà una breve lezione di legislazione del volo.

dal ventesimo volo-scuola ,ad ogni breefing pre volo sarà dedicata una lezione di aerologia .

dal ventesimo volo , hanno inizio le lezioni di tecnica di pilotaggio avanzata , dove , guidato dall'istruttore l'allievo impara a gestire l'ala con un pilotaggio attivo in traettoria rettilinea fino a passare ,in ultimo, alle prime termiche in aria libera .

 

leggi il regolamento

regolamento del corso :

  1. non si fuma vicino all'attrezzatura di volo .
  2. l'allievo, in campetto e in decollo, si imbraga solo con permesso dell' istruttore o personale della scuola .
  3. l'allievo sul campo di decollo , prima di partire ,  attende "l'ok" dei suoi istruttori, la scuola e il personale della scuola sono sollevati da ogni responsabilità verso l'allievo che decolla di sua iniziativa senza il permesso  dell'istruttore o personale della scuola .
  4. in caso di mancata o scarsa ricezione radio , l'allievo , deve semplicemente dirigersi sulla verticale del campo d'atterraggio senza cominciare alcuna manovra d'esercizio di volo o variare la semplice traettoria di volo verso l'atterraggio ; giunto sulla verticale del campo comincerà le manovre di smaltimento quota e ingresso in campo alle quali è preparato esaurientemente dai biposti didattici e dal primo volo in singolo e successivi ;
  5. l'allievo, durante il volo assistito  negli esercizzi di pilotaggio, non deve accentuare le manovre in maniera esibizionistica o azzardare ad effettuarne di sua invenzione e iniziativa .
  6. il comportamento indisciplinato , dell'allievo , a cui si fa riferimento ai punti 2, 3, 4, 5 ,  può essere motivo di espulsione dal corso  ( senza  alcun rimborso dei contributi di spesa elargiti all'associazione sportiva per sostenre i corsi ) .
  7. l'allievo inizierà a frequentare il corso solo previo regolare iscrizione in cui è prevista , da parte della scuola , assicurazione R.C.T ; la scuola non ha l' obbligo di aprire un'assicurazione infortuni personale per l'allievo , è comunque possibile, su richiesta esplicita, fornire la documentazione per un'integrazione infortuni .